All’ Istituto Nazionale Tumori “Fondazione G. Pascale” di Napoli si è svolto un convegno sulla personalizzazione del rapporto paziente/medicina – paziente/sanità e la presentazione del volume di Mauro Moruzzi e-Health e il Fascicolo Sanitario Elettronico

L’esperienza del Fascicolo Sanitario Elettronico dell’Emilia-Romagna, raccontata nel volume del direttore generale Mauro Moruzzi, è stato il punto di partenza per un dibattito sul tema dell’informatizzazione sanitaria. “L’innovazione tecnologica aiuterà chi la vuole seguire e travolgerà chi si oppone” ha aperto così il convegno Tonino Pedicini, direttore generale dell’istituto Nazionale Tumori “Fondazione G. Pascale”. “Il libro del Prof. Moruzzi ha colmato il divario tra medicina e sanità. La personalizzazione del rapporto tra paziente e medicina, tra paziente e sanità – ha proseguito l’Assessore Santangelo – è fondamentale perché oggi al centro deve esserci il malato non più la malattia”.

In platea tanti i rappresentanti della sanità campana – quasi tutti i direttori generali delle Aziende Sanitarie -che hanno illustrato le esperienze più avanzate sul territorio. Gaetano Sicuranza Direttore Servizio Formazione ARSAN ha evidenziato, ad esempio, il valore del modello multidimensionale delle reti e-Care censite dall’Osservatorio Nazionale.

“La Campania – ha suggerito l’autore Moruzzi – può pensare di poter uscire dalla crisi economica della sanità sfruttando le enormi potenzialità di eccellenze in campo della medicina con l’innovazione tecnologica, ripercorrendo il modello nuovo dell’e-Health”.