Il numero 9/2017 di eNewsForYou

thumbnail of CUP2000_eNewsForYou_2017_N9
CUP 2000 eNewsForYou – Nr.9 2017

Buona lettura, e i nostri migliori auguri!

Per ricevere la Newsletter, è possibile iscriversi qui.
Qui trovate l’archivio dei numeri usciti finora.

La giornata conclusiva del Corso Alta Formazione 2017 – 12 dicembre, Meeting Point CUP 2000

CORSO MONOGRAFICO eHEALTH 2017
IL RUOLO DELL’E-HEALTH PER UNA NUOVA CULTURA DI SANITÀ DEMATERIALIZZATA

12 dicembre 2017 – giornata conclusiva – Bologna Meeting Point CUP 2000
Via del Borgo di San Pietro 90/c

Incontro conclusivo con presentazione di una selezione di project works

Programma
Ore 14.00 – 17.00
Saluto di apertura dei lavori
Alessandro Saccani, Amministratore Unico CUP 2000
Alta Formazione eHealth nell’innovazione dei sistemi sanitari regionali
Mauro Moruzzi, Presidente Comitato Scientifico CUP 2000

Presentazione Project Works selezionati

Bilancio del Corso monografico 2017
Cristina Ugolini, Presidente CRIFSP e Direttore SSPS

Consegna Attestati Partecipazione

Ore 17.00
Rinfresco

thumbnail of Giornata_conclusiva_CAF_eHealth_2017

Presentato il progetto europeo Activage

Si è tenuta il 6 dicembre scorso la conferenza stampa di presentazione del progetto europeo Activage (www.activageproject.eu).
Al progetto Activage, sia a livello europeo che in Italia, partecipano partner pubblici e privati che operano in diversi settori, dalla sanità all’informatica e domotica, dalla ricerca accademica alle telecomunicazioni.
In Italia il progetto è realizzato nel “Deployment site” (DS) Emilia-Romagna di cui fanno parte CUP 2000 scpa (DS Leader), l’Azienda Usl di Parma, l’Università di Parma, Aurora Domus coop.soc. Onlus, l’Istituto di scienza e tecnologie dell’informazione “A.Faedo” del Consiglio Nazionale delle Ricerche, IBM Research e Wind Tre.
L’obiettivo di ACTIVAGE è quello di introdurre le tecnologie Internet of Things negli ambienti di vita delle persone che hanno più di 65 anni e promuovere un miglioramento delle loro condizioni di salute. In Regione si svilupperà uno dei 9 siti pilota e coinvolgerà 200 persone anziane che risiedono a Parma e provincia. Saranno inoltre coinvolti 300 caregiver (familiari e badanti), almeno 10 medici di medicina generale, 20 operatori sanitari e 20 operatori socio assistenziali, oltre a tutti gli altri professionisti coinvolti dai partner del progetto.
Il progetto prevede l’utilizzo di sensori IoT per monitorare i pazienti nella loro abitazione. Tutti i dati raccolti dai sensori ed elaborati dalla piattaforma Activage saranno veicolati da CUP 2000 nella rete SOLE e nel Fascicolo Sanitario Elettronico per consentire successive valutazioni e analisi.

Alla conferenza stampa sono intervenuti:

Elena Saccenti – Direttore Generale Ausl di Parma
Ettore Brianti – Direttore Sanitario Ausl di Parma
Enrico Montanari – Ausl Parma – Resp. scientifico progetto Activage DS Emilia-Romagna
Stefano Nunziata – CUP 2000 – Resp. progetto Activage DS Emilia-Romagna
Paolo Ciampolini – Università di Parma-Dip.to di Ingegneria e Architettura, partner progetto Activage DS Emilia-Romagna
Monica Alberici – Aurora Domuscoop.soc. – Partner progetto Activage DS Emilia-Romagna
Giovanni Gelmini – Direttore Dipartimento Cure Primarie Distretti di Fidenza e Valli Taro e Ceno Ausl Parma
Remo Piroli – Medico di Medicina Generale
Roberto Gallani – Medico di Medicina Generale

L’alfabeto digitale, tra FSE e Servizi Sanitari On Line – 3

M – Minori
L’accesso al Fascicolo Sanitario Elettronico di un minore è consentito al genitore o a chi ne esercita la potestà genitoriale e solo dopo aver già attivato il proprio Fascicolo Sanitario.

N – Notifiche
Sono avvisi automatici inviati via email e/o via SMS e generati al verificarsi di eventi: accesso al Fascicolo Sanitario Elettronico, accesso ai documenti, gestione documenti (pubblicazione, modifica, cancellazione), variazione/scadenza medico, variazione dati personali, variazione consensi e visibilità documenti, attività di delega FSE a persona di fiducia. Una volta attivato il Fascicolo, è possibile configurare quali notifiche ricevere e a quale indirizzo email e/o numero di cellulare inviarle.

O – consegna On-line
All’interno del Fascicolo Sanitario Elettronico, nel menu Servizi sanitari on-line è presente l’opzione Gestione consensi FSE, utilizzando la quale è possibile attivare o negare il consenso alla consegna esclusiva on-line dei referti.

P – Patient Summary
È il documento informatico sanitario che riassume la storia clinica e la situazione corrente. Tale documento è creato dal proprio medico di famiglia e aggiornato ogni qualvolta intervengano cambiamenti da lui ritenuti rilevanti. Lo scopo del documento Profilo Sanitario Sintetico è quello di favorire la continuità di cura, permettendo in situazioni di emergenza (un pronto soccorso o guardia medica/turistica) un rapido inquadramento della situazione clinica.

Q – Quali documenti posso caricare nel mio FSE?
Tutti i tipi di file con le seguenti estensioni: PDF, JPEG o JPG, GIF, PNG. La dimensione massima di ogni file non può essere superiore ai 20 Mb.

R – Referti
I referti di visite o esami effettuati in strutture private o precedenti all’attivazione del Fascicolo sono contenuti all’interno della sezione “I miei documenti”. Se alcuni referti non sono presenti è perché la struttura potrebbe non essere ancora integrata nella rete SOLE. È possibile comunque caricare nel proprio FSE una immagine scansionata del referto cartaceo.

Per seguire le prossime puntate dell’Alfabeto Digitale, sottoscrivi eNewsForYou seguendo questo link

L’alfabeto digitale, tra FSE e Servizi Sanitari On Line – 2

F – FedERa
È il sistema per la gestione delle identità digitali in Emilia-Romagna che permette di accedere con un’unica username e password ai servizi on line degli Enti della Regione Emilia-Romagna o di altri soggetti aventi titolo. Le credenziali FedERa, in base alle scelte dell’utente e ai servizi per i quali si richiede l’accesso, possono avere diversi livelli di affidabilità, in relazione al grado di protezione richiesto dal servizio erogato. Per accedere al Fascicolo Sanitario Elettronico è richiesto un livello di affidabilità alto che si ottiene tramite riconoscimento de visu.

G – Guida on line
All’interno del Fascicolo Sanitario Elettronico è disponibile una guida on line che offre la possibilità di visualizzare un breve testo esplicativo in corrispondenza degli elementi attivi dell’interfaccia
del Fascicolo. Tutte le schermate del FSE presentano, nella parte superiore destra, un piccolo cursore a tre posizioni sotto la dicitura Guida on line che è possibile attivare o disattivare.

H – Home page
È l’ambiente all’interno del quale si può operare sul fascicolo e sui suoi contenuti; in alto a sinistra è visibile il nome utente e l’aggiornamento sull’ultimo accesso; in alto a destra è presente il menù
principale che consente di accedere ai propri documenti, ai servizi on line, al profilo utente e alle notifiche, mentre a sinistra è presente un menù variabile contestuale alla scelta effettuata nel menù principale.

I – ID
L’ID di registrazione è indicato nella email che si riceve al termine della procedura di registrazione on line del Fascicolo Sanitario Elettronico, ed è necessario per attivare le proprie credenziali presso uno sportello predisposto dalle Aziende Sanitarie unitamente a una fotocopia del documento e ad un indirizzo email personale. Se, invece, si possiede una smartcard, tra quelle previste per l’accesso al Fascicolo sanitario elettronico, oppure si dispone di credenziali FedERa o SPID, non è necessario creare credenziali.

L – Libera professione
La prenotazione LP permette di effettuare on line la prenotazione, la modifica o la disdetta di visite ed esami specialistici in regime di libera professione tramite il Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE) e ancora di stampare la documentazione cartacea degli appuntamenti attivi prenotati su tutte le Aziende della Regione ed effettuare il pagamento on line seguendo – come previsto dalle norme – canali autonomi rispetto alle analoghe operazioni svolte in regime SSN.

Per seguire le prossime puntate dell’Alfabeto Digitale, sottoscrivi eNewsForYou seguendo questo link

“Serve a tutti, serve anche a me”: la nuova campagna del Fascicolo sanitario elettronico

Presentata ieri la nuova campagna informativa regionale del FSE: la ‘carta d’identità della salute’ che racchiude tutta la storia clinica e sanitaria di ogni cittadino, e che permette di accedere on line a tanti documenti e servizi.

“Serve a tutti. Serve anche a te. Serve anche a me”. Perché si tratta di un’innovazione tecnologica a disposizione di tutti i cittadini, di chi è sano, non solo di chi è malato, degli anziani e dei più giovani, e che è facile da usare, non riguarda solo chi ha dimestichezza con il web: uno strumento sicuro, che garantisce la privacy, che permette di semplificare le procedure di accesso alla sanità, di risparmiare tempo e di raccogliere in un unico posto tantissimi documenti utili.  L’assessore Venturi: “Un servizio di grandissima utilità per cittadini e medici”.

Qui il resoconto della conferenza stampa di lancio della campagna (dal sito E-R Salute); sotto, il primo video della componente “social” della campagna informativa.

Anche il Certificato Vaccinale nel Fascicolo Sanitario Elettronico

All’interno del nostro Fascicolo Sanitario Elettronico, accanto ai referti, alle prescrizioni, ai ricoveri, è oggi possibile trovare anche la voce “vaccinazioni”, attraverso la quale accedere al certificato vaccinale aggiornato in tempo reale e con la valutazione di idoneità alla legge, che è possibile scaricare e stampare. Priorità è stata data ai minori da 0 a 16 anni – per i quali è prevista la presentazione a scuola del documento – ma è in fase di completamento anche il caricamento dei certificati vaccinali degli adulti.
Ricordiamo che la Legge nazionale 119/2017 prevede che per le iscrizioni a scuola è necessario presentare il certificato vaccinale rilasciato dall’AUSL che attesti le vaccinazioni effettuate.
Se per i nidi non è stato necessario presentare alcuna documentazione, perché le AUSL sono già in possesso degli elenchi dei bambini iscritti e hanno comunicato lo stato vaccinale direttamente ai Comuni/Gestori dei servizi educativi, e se per la scuola dell’infanzia i genitori hanno ricevuto una comunicazione dalle AUSL da presentare a scuola, per coloro che frequentano la scuola dell’obbligo (dai 6 ai 16 anni) il termine previsto per la presentazione della idonea documentazione è scaduto lo scorso 31 ottobre, e la presenza dei certificati vaccinali all’interno del Fascicolo Sanitario Elettronico dei figli minori ha costituito uno strumento utile e vantaggioso che si è affiancato alla tradizionale richiesta fatta personalmente presso l’AUSL

After Futuri Digitali – il Festival del Digitale a Modena

A fine settembre a Modena, si svolgerà la prima edizione di After – Futuri Digitali, il primo festival italiano che permetterà di provare come il digitale possa cambiare le città, trasformando gli spazi e le situazioni urbane, quotidiane e reali.

After è organizzato congiuntamente da MISE, Regione Emilia-Romagna e Comune di Modena e si concentra sullo sviluppo della Banda Ultra Larga, sulla connettività come fattore abilitante il cambiamento.

After si svolge da venerdì 29 settembre a Domenica 1 ottobre con una ricca offerta di incontri e seminari con oltre 100 relatori e oltre 30 demo di tecnologie sperimentabili dai visitatori.

Durante il Festival sarà possibile anche attivare il proprio Fascicolo Sanitario Elettronico e ricevere tutte le relative informazioni in un’area dedicata dello stand di ADER in Piazza Grande.

Orari

29 settembre dalle 11:00 alle 12:00 e dalle 15:00 alle 17:00
30 settembre dalle 10:00 alle 12:00 e dalle 15:00 alle 17:00

 

Programma

Iscrizione ai singoli eventi

 

Facebook: facebook.com/AfterFuturiDigitali/

Twitter: twitter.com/FestivalAfter

Instagram: instagram.com/afterfuturidigitali/

L’alfabeto digitale, tra FSE e Servizi Sanitari On Line – 1

A – App
Si chiama ER-Salute, la App gratuita per accedere in mobilità ai servizi sanitari on line dell’Emilia-Romagna: prenotazione, disdetta, cambio della data di appuntamento e pagamento. I servizi sono accessibili in qualsiasi momento dallo smartphone, utilizzando le credenziali del Fascicolo Sanitario (o senza credenziali per la sola disdetta).

B – Buoni celiachia
È possibile utilizzare il Fascicolo Sanitario per ricevere i buoni spesa mensili riconosciuti dalle Aziende sanitarie come integrazione alla spesa per gli alimenti specifici. È sufficiente richiedere a sportello la trasmissione del buono attraverso il Fascicolo e riceverlo cosi in formato elettronico, nel massimo rispetto della privacy.

C – Credenziali
Le credenziali per l’accesso (username e password) consentono di accedere alla propria storia sanitaria: visualizzare le impegnative del medico, prenotare le visite, modificare o disdire gli appuntamenti, pagare on line i ticket, ricevere i referti, archiviare i documenti, cambiare il medico di famiglia.
A garanzia della riservatezza occorre fare un riconoscimento presentandosi con un documento di identità presso uno degli sportelli messi a disposizione sul territorio della Regione. Possono essere utilizzate anche le credenziali FedERa e quelle SPID. Se un medico di famiglia ha adottato come strumento di lavoro la cartella Sole, potrà attivare direttamente il FSE del proprio paziente.

D – Documenti
I documenti contenuti all’interno del Fascicolo sanitario elettronico – prescrizioni, referti, lettere di dimissione post ricovero, certificati amministrativi – hanno lo stesso valore degli originali cartacei: non è quindi più necessario andare a ritirarli di persona presso gli uffici preposti.

E – e-Health
Reti di internet che forniscono dati, informazioni e servizi per la salute e la sanità. I dati personali di salute sono a disposizione di ogni cittadino, in forma protetta e riservata. La sanità è in rete.

Per seguire le prossime puntate dell’Alfabeto Digitale, sottoscrivi eNewsForYou seguendo questo link

Come gestire il grande caldo

Per ogni informazione o necessità in caso di ondate di calore sono a disposizione due  numeri telefonici gratuiti.

Gli operatori del Call Center e-Care di CUP 2000, oltre a fornire ogni tipo di informazione, valutano eventuali situazioni di rischio o disagio sociale e studiano un piano di assistenza personalizzato.

Per i residenti in uno dei 50 Comuni del territorio dell’Azienda USL di Bologna:
numero verde 800 562110 (attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 17.00, il sabato e i prefestivi dalle 8.30 alle 13.00)

Per i residenti nel Comune di Ferrara, Comuni del Distretto Sud Est e dell’Azienda USL di Ferrara:
numero verde 800 072110 (attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 17.00, il sabato e i prefestivi dalle 8.30 alle 13.00)

Per avere maggiori informazioni sul servizio “Ondate di calore”, segui questo link

Grande caldo: con il servizio e-Care gli anziani sono meno soli

L’ideazione e la realizzazione del servizio e-Care nasce a CUP 2000 alla fine negli anni ’90. L’obiettivo era di costruire nella realtà bolognese un polo industriale di avanguardia nelle applicazioni di assistenza elettronica alle persone e famiglie riferite ai servizi sanitari e sociali e di aiuto ai cittadini attraverso internet, il telefono e le nuove tecnologie di rete con particolare interesse per le potenzialità della banda larga.
 
Ridurre al minimo gli effetti nocivi delle ondate di calore sui soggetti particolarmente a rischio
numero verde 800 562110 (attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 17.00, il sabato e i prefestivi dalle 8.30 alle 13.00).
Per i residenti nel Comune di Ferrara,  Comuni del Distretto Sud Est e dell’Azienda USL di Ferrara: numero verde 800 072110 (attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 17.00, il sabato e i prefestivi dalle 8.30 alle 13.00)
 
Il servizio e-Care per le ondate di calore nello speciale del Corriere di Bologna pubblicato il 29 luglio:
thumbnail of Corriere_Bologna_2017_07_29