Approvata la legge: fusioni Aster – Ervet – Fbm e CUP 2000 – Lepida

Un risparmio stimato di 5 milioni di euro, con le sole operazioni di fusione, e 7 società partecipate in house che scendono a 4, senza che un solo posto di lavoro venga messo a rischio. L’Assemblea legislativa ha approvato la legge regionale firmata dalla Giunta che dà il via al ridisegno del panorama delle partecipate in Emilia-Romagna nel nome sia della razionalizzazione della spesa sia della ulteriore valorizzazione delle competenze, tutelando professionalità e occupazione. A tal proposito è stato siglato un protocollo di intesa condiviso con le organizzazioni sindacali che prevede un ulteriore confronto nelle fasi di attuazione della norma.

“Un risultato- commenta l’assessore regionale al Bilancio e Organizzazione, Emma Petitti– che va ben oltre quanto imposto dalla legislazione vigente, per un’autonoma scelta politica finalizzata a un unico obiettivo: costituire un sistema societario strategico per l’innovazione e lo sviluppo, che risponda sempre meglio ai bisogni dei cittadini e delle imprese, in un’ottica di ottimizzazione delle risorse. Il tutto tutelando posti di lavoro e professionalità. Il passaggio in Assemblea è l’atto finale di un percorso che nel quale abbiamo creduto e che abbiamo condiviso con le organizzazioni sindacali. Stiamo rispettando gli impegni e, più in generale, dimezzeremo le partecipate”.

Fusione Aster-Ervet e CUP 2000-Lepida

Tra le società in house, saranno creati due poli specializzati: il primo nel settore della programmazione e valorizzazione territoriale con la fusione fra Aster Scpa ed Ervet Spa, previa acquisizione del ramo di azienda di pertinenza regionale di Finanziaria Bologna Metropolitana Spa; la nuova società si chiamerà “Arter”. Il secondo polo nel comparto dell’Ict – Information and communications technology, tecnologie dell’informazione e della comunicazione, digitale e web – con la fusione fra CUP 2000 Scpa e Lepida Spa, attraverso l’incorporazione della prima nella seconda e il rafforzamento, fra gli altri, di due obiettivi: l’implementazione dei servizi sanitari e di welfare attraverso le nuove tecnologie (basti pensare al sistema informatizzato di prenotazione di visite, esami e prestazioni, e al Fascicolo sanitario elettronico) e l’infrastrutturazione digitale dei territori.


Fonte: Regione Emilia-Romagna

Co-creative workshop a Valencia del progetto ACTIVAGE

CUP 2000 ha partecipato all’incontro dei partner del progetto ACTIVAGE che si è tenuto a Valencia il 26-27-28 febbraio 2018, per promuovere la ricerca e l’innovazione nel settore Internet of Things.

Fra i numerosi workshop svolti, segnaliamo quello riguardante l’applicazione, insieme al progetto H2020 U4IoT, di una metodologia di co-creazione per coinvolgere attivamente i cittadini e i diversi attori nella co-produzione di servizi e soluzioni che utilizzano l’Internet delle cose. I partecipanti al workshop hanno condiviso le loro conoscenze per mappare i bisogni e le risorse presenti nel territorio e individuare possibili scenari di intervento.

Il supporto di un facilitatore esperto nell’applicazione della metodologia di co-creation e l’utilizzo di strumenti per stimolare la riflessione (immagini, segnaletica, colori e simboli) hanno consentito di produrre una serie di percorsi che potranno guidare l’esecuzione delle attività progettuali di ACTIVAGE, in particolare nel Deployment site di Parma.

Da oggi attivo il Piano Neve per gli anziani soli

A seguito delle comunicazioni ricevute dalla Protezione civile e dal Comune di Bologna, dal pomeriggio del giorno 26 febbraio è attivato il Piano M.A.i.S. (Monitoraggio Anziani in Solitudine) per le avverse condizioni meteo invernali, in collaborazione con Comune, Azienda USL di Bologna, ASP Città di Bologna.
Il Piano, come per i periodi di Emergenza Caldo, prevede:
  • la presenza di volontari presso il nostro Call Center, a supporto straordinario dei nostri operatori;
  • telefonate specifiche agli anziani soli ritenuti maggiormente a rischio (sulla base dell’elenco fornito dalla Azienda USL di Bologna, ricavato dalla nostra Banca Dati Fragilità), con questionario per rilevare sintomi sentinella o situazioni critiche di varia natura;
  • ricezione di telefonate inbound da tutta la popolazione anziana, per richiesta informazioni o segnalazione di situazioni problematiche, al numero verde 800 562110 (attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 17.00, il sabato e i prefestivi dalle 8.30 alle 13.00);
  • in caso di allerta rilevata tramite gli strumenti sopra indicati, attivazione del supporto o intervento di emergenza più indicato:
    • segnalazione ai Servizi Sociali di Quartiere o al Servizio Infermieristico Territoriale della Azienda USL
    • attivazione volontari delle associazioni e consorzio Aldebaran (Coop Sociale) per gli interventi a domicilio (spesa, …)
    • Croce Rossa, Croce Italia, 118 per emergenze sanitarie o per trasporti indifferibili di anziani con ridotta mobilità (accompagnamenti a visite sanitarie urgenti, terapie chemioterapiche e trasfusionali, …)
    • consegna farmaci (Federfarma e Lloydsfarmacia).
Il Piano resterà attivo fino al termine della settimana, a meno di diverse comunicazioni da parte di ARPA e Protezione Civile.

Concorso di idee e-Care: al via la settima edizione

È giunto alla settima edizione il Concorso di Idee e-Care, rivolto ad Associazioni del Terzo Settore, libere forme associative, gruppi, cooperative che potranno ottenere un contributo da utilizzare in progetti di sostegno a favore della popolazione anziana fragile per la prevenzione della non autosufficienza. Il Concorso, organizzato dalla Azienda USL di Bologna e da CUP 2000, fruisce di un finanziamento da parte della Conferenza Territoriale Sociale e Sanitaria di Bologna – all’interno della programmazione delle attività di e-Care per il 2018 – mirato al sostegno delle reti di volontariato che operano nella promozione dell’invecchiamento attivo.

Il bando di partecipazione è stato pubblicato oggi – 5 febbraio 2018 – e le domande di partecipazione dovranno essere compilate sull’apposito form on line entro le ore 14 del 14 marzo 2018.

Le attività svolte dai vincitori del Concorso di Idee saranno integrate nella più ampia strategia di azioni prevista dal progetto “Sostegno alla fragilità e prevenzione della non autosufficienza”, promosso dalla Azienda USL di Bologna e realizzato in collaborazione con Enti Locali e Terzo Settore.


Per partecipare al bando occorre accedere al sito BoS – Bologna Solidale, il portale che si rivolge a quanti offrono soluzioni per favorire il mantenimento dell’autonomia degli anziani, e che rappresenta uno strumento per collegare i cittadini e il mondo dell’associazionismo con gli operatori sociali e sanitari, per fornire informazioni su eventi, attività e altri appuntamenti che riguardano le associazioni e il loro ruolo nel territorio.

Attraverso questo link è possibile registrarsi al portale BoS, per ottenere le credenziali necessarie all’inserimento della domanda di partecipazione (solo per chi non è già in possesso di credenziali rilasciate negli anni precedenti)

Da questo link è possibile scaricare il testo completo del bando 2018

Il numero 9/2017 di eNewsForYou

thumbnail of CUP2000_eNewsForYou_2017_N9
CUP 2000 eNewsForYou – Nr.9 2017

Buona lettura, e i nostri migliori auguri!

Per ricevere la Newsletter, è possibile iscriversi qui.
Qui trovate l’archivio dei numeri usciti finora.

La giornata conclusiva del Corso Alta Formazione 2017

CORSO MONOGRAFICO eHEALTH 2017
IL RUOLO DELL’E-HEALTH PER UNA NUOVA CULTURA DI SANITÀ DEMATERIALIZZATA

12 dicembre 2017 – giornata conclusiva – Bologna Meeting Point CUP 2000
Via del Borgo di San Pietro 90/c

Incontro conclusivo con presentazione di una selezione di project works

Programma
Ore 14.00 – 17.00
Saluto di apertura dei lavori
Alessandro Saccani, Amministratore Unico CUP 2000
Alta Formazione eHealth nell’innovazione dei sistemi sanitari regionali
Mauro Moruzzi, Presidente Comitato Scientifico CUP 2000

Presentazione Project Works selezionati

Bilancio del Corso monografico 2017
Cristina Ugolini, Presidente CRIFSP e Direttore SSPS

Consegna Attestati Partecipazione

Ore 17.00
Rinfresco

thumbnail of Giornata_conclusiva_CAF_eHealth_2017

Presentato il progetto europeo Activage

Si è tenuta il 6 dicembre scorso la conferenza stampa di presentazione del progetto europeo Activage (www.activageproject.eu).
Al progetto Activage, sia a livello europeo che in Italia, partecipano partner pubblici e privati che operano in diversi settori, dalla sanità all’informatica e domotica, dalla ricerca accademica alle telecomunicazioni.
In Italia il progetto è realizzato nel “Deployment site” (DS) Emilia-Romagna di cui fanno parte CUP 2000 scpa (DS Leader), l’Azienda Usl di Parma, l’Università di Parma, Aurora Domus coop.soc. Onlus, l’Istituto di scienza e tecnologie dell’informazione “A.Faedo” del Consiglio Nazionale delle Ricerche, IBM Research e Wind Tre.
L’obiettivo di ACTIVAGE è quello di introdurre le tecnologie Internet of Things negli ambienti di vita delle persone che hanno più di 65 anni e promuovere un miglioramento delle loro condizioni di salute. In Regione si svilupperà uno dei 9 siti pilota e coinvolgerà 200 persone anziane che risiedono a Parma e provincia. Saranno inoltre coinvolti 300 caregiver (familiari e badanti), almeno 10 medici di medicina generale, 20 operatori sanitari e 20 operatori socio assistenziali, oltre a tutti gli altri professionisti coinvolti dai partner del progetto.
Il progetto prevede l’utilizzo di sensori IoT per monitorare i pazienti nella loro abitazione. Tutti i dati raccolti dai sensori ed elaborati dalla piattaforma Activage saranno veicolati da CUP 2000 nella rete SOLE e nel Fascicolo Sanitario Elettronico per consentire successive valutazioni e analisi.

Alla conferenza stampa sono intervenuti:

Elena Saccenti – Direttore Generale Ausl di Parma
Ettore Brianti – Direttore Sanitario Ausl di Parma
Enrico Montanari – Ausl Parma – Resp. scientifico progetto Activage DS Emilia-Romagna
Stefano Nunziata – CUP 2000 – Resp. progetto Activage DS Emilia-Romagna
Paolo Ciampolini – Università di Parma-Dip.to di Ingegneria e Architettura, partner progetto Activage DS Emilia-Romagna
Monica Alberici – Aurora Domuscoop.soc. – Partner progetto Activage DS Emilia-Romagna
Giovanni Gelmini – Direttore Dipartimento Cure Primarie Distretti di Fidenza e Valli Taro e Ceno Ausl Parma
Remo Piroli – Medico di Medicina Generale
Roberto Gallani – Medico di Medicina Generale

“Serve a tutti, serve anche a me”: la nuova campagna del Fascicolo sanitario elettronico

Presentata ieri la nuova campagna informativa regionale del FSE: la ‘carta d’identità della salute’ che racchiude tutta la storia clinica e sanitaria di ogni cittadino, e che permette di accedere on line a tanti documenti e servizi.

“Serve a tutti. Serve anche a te. Serve anche a me”. Perché si tratta di un’innovazione tecnologica a disposizione di tutti i cittadini, di chi è sano, non solo di chi è malato, degli anziani e dei più giovani, e che è facile da usare, non riguarda solo chi ha dimestichezza con il web: uno strumento sicuro, che garantisce la privacy, che permette di semplificare le procedure di accesso alla sanità, di risparmiare tempo e di raccogliere in un unico posto tantissimi documenti utili.  L’assessore Venturi: “Un servizio di grandissima utilità per cittadini e medici”.

Qui il resoconto della conferenza stampa di lancio della campagna (dal sito E-R Salute); sotto, il primo video della componente “social” della campagna informativa.

Anche il Certificato Vaccinale nel Fascicolo Sanitario Elettronico

All’interno del nostro Fascicolo Sanitario Elettronico, accanto ai referti, alle prescrizioni, ai ricoveri, è oggi possibile trovare anche la voce “vaccinazioni”, attraverso la quale accedere al certificato vaccinale aggiornato in tempo reale e con la valutazione di idoneità alla legge, che è possibile scaricare e stampare. Priorità è stata data ai minori da 0 a 16 anni – per i quali è prevista la presentazione a scuola del documento – ma è in fase di completamento anche il caricamento dei certificati vaccinali degli adulti.
Ricordiamo che la Legge nazionale 119/2017 prevede che per le iscrizioni a scuola è necessario presentare il certificato vaccinale rilasciato dall’AUSL che attesti le vaccinazioni effettuate.
Se per i nidi non è stato necessario presentare alcuna documentazione, perché le AUSL sono già in possesso degli elenchi dei bambini iscritti e hanno comunicato lo stato vaccinale direttamente ai Comuni/Gestori dei servizi educativi, e se per la scuola dell’infanzia i genitori hanno ricevuto una comunicazione dalle AUSL da presentare a scuola, per coloro che frequentano la scuola dell’obbligo (dai 6 ai 16 anni) il termine previsto per la presentazione della idonea documentazione è scaduto lo scorso 31 ottobre, e la presenza dei certificati vaccinali all’interno del Fascicolo Sanitario Elettronico dei figli minori ha costituito uno strumento utile e vantaggioso che si è affiancato alla tradizionale richiesta fatta personalmente presso l’AUSL

After Futuri Digitali – il Festival del Digitale a Modena

A fine settembre a Modena, si svolgerà la prima edizione di After – Futuri Digitali, il primo festival italiano che permetterà di provare come il digitale possa cambiare le città, trasformando gli spazi e le situazioni urbane, quotidiane e reali.

After è organizzato congiuntamente da MISE, Regione Emilia-Romagna e Comune di Modena e si concentra sullo sviluppo della Banda Ultra Larga, sulla connettività come fattore abilitante il cambiamento.

After si svolge da venerdì 29 settembre a Domenica 1 ottobre con una ricca offerta di incontri e seminari con oltre 100 relatori e oltre 30 demo di tecnologie sperimentabili dai visitatori.

Durante il Festival sarà possibile anche attivare il proprio Fascicolo Sanitario Elettronico e ricevere tutte le relative informazioni in un’area dedicata dello stand di ADER in Piazza Grande.

Orari

29 settembre dalle 11:00 alle 12:00 e dalle 15:00 alle 17:00
30 settembre dalle 10:00 alle 12:00 e dalle 15:00 alle 17:00

 

Programma

Iscrizione ai singoli eventi

 

Facebook: facebook.com/AfterFuturiDigitali/

Twitter: twitter.com/FestivalAfter

Instagram: instagram.com/afterfuturidigitali/